Decreto Cura Italia – Bonus Baby Sitting

Decreto Cura Italia

Il Decreto Cura Italia ha introdotto una serie di misure a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese.
Sono stati stanziati 25 miliardi di euro per provare a contenere gli ingenti danni causati all’economia.

Di seguito alcune misure intraprese per fronteggiare l’emergenza Covid-19.

Testo del Decreto Legge nr. 18 del  17 Marzo 2020

Congedo straordinario e Bonus baby sitting

Per i genitori con figli sino ai 12 anni di età è previsto un congedo parentale straordinario di massimo 15 giorni complessivi fruibili in modalità alternata.

È concesso per:

  • lavoratori dipendenti settore privato e pubblico;
  • lavoratori autonomi;
  • lavoratori iscritti in via esclusiva alla gestione separata INPS.

L’indennità è pari al 50% della retribuzione.

In alternativa al congedo parentale straordinario, è previsto un bonus (o voucher) erogato tramite libretto famiglia Inps per un massimo di 600 euro per servizi di baby sitting utilizzati dopo il 5 marzo 2020.
Il bonus sale a 1000 euro per il personale sanitario e del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico.

I genitori lavoratori dipendenti del settore privato con figli minori, di età compresa tra i 12 e i 16 anni hanno diritto di astenersi dal lavoro per il periodo di sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, senza corresponsione di indennità.

Suddetti congedi possono essere fruiti a condizione che l’altro genitore non sia lavoratore o percettore di strumenti di sostegno al reddito. Al datore di lavoro è fatto divieto di licenziamento e il dipendente avrà diritto alla conservazione del posto di lavoro.

Messaggio INPS

L’ Inps ha fornito le prime indicazioni per la fruizione dei congedi e del bonus nel messaggio n. 1281 del 20/03/2020.

Allegata al messaggio vi è la scheda informativa con cui si forniscono indicazioni su congedi parentali, permessi legge 104 e bonus baby-sitting.