Il Consiglio dei Ministri ha approvato lo scorso 30 ottobre 2014 in via definitiva il decreto legislativo contenente disposizioni in materia di semplificazioni fiscali, in attuazione della delega fiscale di cui alla L. 23 dell’11 marzo 2014.

Alcune principali novità:

  • Modello 730 precompilato.
  • Vies. Il soggetto viene automaticamente incluso nell’archivio VIES e può iniziare da subito ad effettuare operazioni intracomunitarie senza dover attendere 30 giorni.
  • Intrastat.  Ridotto il contenuto degli elenchi.
  • Black List. Le comunicazioni annuali vengono rese obbligatorie solo qualora l’ammontare complessivo annuale delle operazioni sia superiore a 10 mila euro.
  • Successioni. Non dovrà più essere presentata se l’eredità è devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto e se l’attivo ereditario ha un valore non superiore a 100 mila euro e non comprende beni immobili o diritti reali immobiliari.
  • Riqualificazione energetica. Abrogato anche l’obbligo di comunicare all’Agenzia delle Entrate le spese sostenute per la riqualificazione energetica degli edifici e ammesse alla detrazione Irpef 65%, relativamente ai lavori che proseguono per più periodi d’imposta.