Adesione al servizio dell’ Agenzia

Dal 1° gennaio al 31 ottobre l’Agenzia delle Entrate ha temporanemente memorizzato le fatture elettroniche, in conformità alle indicazioni ricevute dal Garante della privacy.

I contribuenti che aderiranno al servizio entro il prossimo 31 ottobre potranno consultare e scaricare tutte le fatture ricevute a partire da inizio anno.
I dati che verranno conservati dall’ Agenzia delle Entrate sono tutti i dati contenuti nell’articolo 21 del D.P.R. 633/72 ad eccezione dei dati relativi alla quantità e qualità dei beni e dei servizi.

Il servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche ha come finalità quella di rendere più chiaro e trasparente il rapporto tra amministrazione finanziaria e contribuente ed è stato pensato anche per quei piccoli contribuenti che non dispongono di software gestionali per la gestione elettronica delle proprie fatture.

In caso di mancata adesione l’ Agenzia delle Entrate cancellerà tutti i files delle fatture elettroniche memorizzati durante il periodo transitorio entro il termine di 60 giorni e i dati relativi alle fatture elettroniche emesse dai contribuenti verranno conservati solo per le normali attività istituzionali e per i consueti controlli automatizzati (fino al decorso dei termini per gli eventuali accertamenti).

La mancata adesione al servizio non inibisce i controlli incrociati da parte del fisco.

In buona sostanza, i dati rilevanti ai fini fiscali resteranno a disposizione dell’Agenzia anche nel caso in cui il contribuente non aderisca all’accordo di servizio per la consultazione e la conservazione delle fatture elettroniche.

Tratto da Fisco7.it – Leggi Articolo Completo