Con il Decreto Legge 193/2016, il legislatore cambia le regole per i privati, consentendo di eseguire il versamento con F24 “cartaceo” anche quando (senza compensazioni) l’importo da versare sia pari o superiore a 1.000 euro.

Ne consegue che, in base alle nuove regole, per i soggetti NON titolari di partita IVA:

  • Modello F24 con saldo zero per effetto di compensazioni effettuate : Telematico
  • Modello F24 con saldo positivo e presenza di compensazioni: Telematico
  • Modello F24 senza presenza di compensazioni e con saldo di qualsiasi importo (anche superiore a 1.000 euro) Cartaceo oppure Telematico.

Per i titolari di partita IVA nulla cambia.
In qualsiasi caso sono obbligati all’F24 telematico per pagare tributi e contributi.