Medico Veterinario

Il Veterinario si occupa della prevenzione, della diagnosi e della cura delle malattie degli animali. 
Gli animali da compagnia fanno ormai parte della vita di moltissime persone e il Veterinario è un punto di riferimento per la salute, il benessere e l’  igiene dei loro cuccioli.
Non solo, il Veterinario si occupa anche della salute degli animali allevati a scopi commerciali e di quelli da competizione.

Requisiti

Per esercitare la professione di Veterinario è necessaria l’ iscrizione all’ Ordine.
L’ ottenimento del titolo di Medico Veterinario è, infatti, subordinato al superamento dell’ Esame di Stato, al quale si può accedere solo se si è in possesso della Laurea Magistrale in Medicina Veterinaria e si è svolto un periodo di tirocinio pratico.
L’ Ordine dei Medici Veterinari è stato istituito con Decreto Legislativo del Capo Provvisorio dello Stato n. 233 del 13 settembre 1946 ed è disciplinato dal Decreto del Presidente della Repubblica n. 221 del 5 aprile 1950.
Si tratta di una professione ordinistica regolata dagli artt. 2229 e 2231 del Codice Civile e la Costituzione (art. 33, comma 2).

Per l’ iscrizione all’ albo è necessario (*):

a) avere il pieno godimento dei diritti civili;
b) essere in possesso del prescritto titolo ed essere abilitati all’ esercizio professionale in Italia;
c) avere la residenza o il domicilio o esercitare la professione nella circoscrizione dell’ Ordine.

(*) Art. 5 D.LGS.C.P.S. n. 233/1946 (Ricostituzione degli Ordini delle professioni sanitarie e per la disciplina dell’ esercizio delle professioni stesse)Legge n. 3/2018 (Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonchè disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute).

Avvio dell' Attività

Sarà necessario aprire la Partita IVA specificando il codice ATECO dell’ attività di Veterinario e contestualmente scegliere il Regime Fiscale da adottare.
Il codice ATECO che può essere associato a tale attività è il seguente:

CODICE ATECO 75.00.00

SERVIZI VETERINARI

Potresti adottare per questa attività il Regime Fiscale Forfettario beneficiando del 15% di imposta sostitutiva, e nel caso di una “Nuova” Attività pagare addirittura solo il 5% di imposta sul tuo reddito forfettario.
Il Regime Forfettario può essere adottato solo in presenza di determinati requisiti e senza ricadere in nessuna delle cause ostative.

coefficiente di redditivita' in REGIME FORFETTARIO

1 %
SERVIZI VETERINARI

La fase di apertura di un’ attività è molto delicata e, pertanto, Ti consiglio di affidarti sempre ad un Professionista, per non lasciare nulla al caso e non incorrere in errori.

Dovrà, inoltre, essere aperta una posizione previdenziale.
I Medici Veterinari hanno l’obbligo di iscrizione all’ ENPAV, l’Ente Nazionale Previdenziale e Assistenziale per i Veterinari.

L’ ENPAV prevede contributi minimi (a prescindere dal reddito professionale e dal fatturato) e contributi percentuali (eccedenze).

Minimali 2023: 

– Contributo Soggettivo € 2.890,00
– Contributo Integrativo € 510,00
– Contributo Maternità € 120,00

Sono previste agevolazioni per i giovani neo iscritti. Per maggiori informazioni si rimanda la sito ufficiale.

SEMPLIFICATO O FORFETTARIO?

Non lasciare la scelta al caso
Consulta sempre un Professionista
Inizia con serenità la Tua Professione !!

PRENOTA ORA
Medico Veterinario