Con la sentenza n. 17365/16, la Sezione Lavoro della Cassazione ha affrontato la questione della compatibilità della contemporanea iscrizione presso la gestione commercianti e la Gestione Separata INPS di un socio amministratore di Srl che, allo stesso tempo, svolge attività lavorativa all’interno della società.

Nel caso di specie ha trovato accoglimento la tesi dell’ente previdenziale (INPS) secondo cui il socio lavoratore della Srl che svolga anche compiti di amministratore è obbligato a una duplice contribuzione.