L’Agenzia delle Entrate continua nella sua opera di sviluppo della comunicazione tra fisco e contribuente favorendo l’adempimento spontaneo, da parte di quest’ultimo, per la correzione degli errori o delle omissioni.

In attuazione dell’articolo 1, commi da 634 a 636, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, l’Agenzia delle Entrate, al fine di introdurre nuove e più avanzate forme di comunicazione tra il contribuente e l’amministrazione fiscale, mette a disposizione del contribuente, o del suo intermediario, anche mediante l’utilizzo delle reti telematiche e delle nuove tecnologie, gli elementi e le informazioni in suo possesso.

PROVVEDIMENTO N. 198678 DEL 17 NOVEMBRE 2016

Comunicazione per la promozione dell’adempimento spontaneo nei confronti dei soggetti che hanno omesso di presentare la dichiarazione IVA ovvero l’hanno presentata con la sola compilazione del quadro VA.

PROVVEDIMENTO N. 209279 DEL 28 NOVEMBRE 2016

Comunicazione per la promozione dell’adempimento spontaneo nei confronti dei soggetti titolari di partita IVA che non hanno dichiarato, in tutto o in parte, compensi per prestazioni di lavoro autonomo certificati dai sostituti di imposta.