Regimi Agevolati: Super Ammortamento

Il super ammortamento consiste nella possibilità di ammortizzare un costo di acquisizione maggiorato del 40%.

L’ agevolazione, introdotta dall’art. 1 comma 91 e seguenti della legge di Stabilità 2016, è’ applicabile già a partire dagli acquisti di beni materiali ammortizzabili nuovi effettuati dal 15 ottobre scorso e fino al 31 dicembre 2016.

La disposizione è finalizzata ad incentivare gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi attraverso una maggiorazione percentuale del costo fiscalmente riconosciuto dei beni medesimi, in modo da consentire, ai fini della determinazione dell’IRES e dell’IRPEF, l’imputazione al periodo d’imposta di quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria più elevati.

L ‘agevolazione interessa gli investimenti in beni materiali strumentali:

  • con il requisito della novità;
  • ammortizzati con aliquota pari o superiore al 6,5%;
  • diversi da fabbricati e costruzioni;
  • diversi dai beni contenuti in apposito allegato alla Legge di stabilità.

Possono fruire dell’agevolazione i titolari di reddito d’impresa e gli esercenti arti e professioni.

I soggetti che aderiscono al regime dei minimi ex art. 27, co. 1 e 2, D.L. 98/2011 determinano il reddito imponibile in base al principio di cassa.

Non procedendo al calcolo delle quote di ammortamento, se ne dedurrebbe che il super ammortamento non è applicabile ai soggetti in questione.

Di sicuro non possono fruire dell’agevolazione i forfettari, che determinano il reddito imponibile applicando una percentuale sull’ammontare dei ricavi o dei compensi.

Nel dubbio si attendono maggiori chiarimenti.