Pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 55/L alla Gazzetta Ufficiale la L. 225/2016 di conversione del D.L. 193/2016 recante “disposizioni urgenti in materia fiscale e per il finanziamento di esigenze indifferibili”.

Tra le modifiche che hanno suscitato maggior interesse vi è senz’altro quella relativa alla possibilità per i contribuenti di presentare la dichiarazione integrativa a favore anche oltre l’anno successivo.

Il contribuente, che non provvedeva a presentare l’integrativa a favore entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo d’imposta successivo, per recuperare il credito emergente, aveva a propria disposizione come unico strumento l’istanza di rimborso.

Con la nuova formulazione il contribuente ha, invece, a disposizione, per la correzione a favore delle dichiarazioni, lo stesso tempo concesso all’Amministrazione finanziaria per i controlli.

Legge Articolo Completo su EcNews.it